Glossario

A

ai: unione, armonia

aihanmi: posizione reciprocamente uguale di uke e tori

aikido: metodo per raggiungere l’armonia con l’energia dell’universo

aikiken: metodo della spada nell’aikido

aikitaiso: ginnastica tipica dell’aikido

ashi: piede

ayumi ashi: camminare portando il piede che si trova avanti verso l’esterno del corpo

B

bokken: spada di legno

buki: arma

bukiwaza: tecniche con le armi

bushi: cavaliere feudale giapponese

bushido: codice d’onore del bushi

C

cha: te

chi: terra

chudan: fascia addominale corrispondente al plesso solare

chudantsuki: pugno diretto al plesso solare

D

dan: grado attribuito con l’acquisizione della cintura nera

do: via, metodo

dojo: luogo sacro ove si pratica un’arte marziale

Doshu: Guida

dozo: prego!

E

enbukai: dimostrazione aperta al pubblico

eri: parte alta del bavero del keikogi

eritori/eridori: presa al bavero

F

futaridori: tecniche con attacco contemporaneo di 2 persone

G

gassho: posizione di concentrazione con le mani congiunte

gedan: fascia dell’addome corrispondente al basso ventre

gedantsuki: pugno al basso ventre

go: cinque

gokyo: tecnica n. 5

gyakuhanmi: posizione obliqua inversa di uke e tori

H

hachi: otto

hai: sì

haishin undo: esercizio a coppie con flessione e stiramento della schiena

hakama: pantaloni del costume tradizionale dei samurai; in aikido viene indossata dalla cintura nera

hanmi: posizione iniziale della pratica dell’aikido (piedi a triangolo)

hanmihantachiwaza: tecniche con tori in posizione seduta ed uke in piedi

hara: centro delle energie vitali

hidari: sinistra

hidarihanmi: posizione obliqua sinistra

hijikimeosae: immobilizzazione al gomito

Honbu dojo: palestra centrale

I

iaido: arte di sguainare la spada

ichi: uno

iie: no

ikkyo: tecnica n. 1

irimi: entrare nell’attacco dell’avversario

iriminage: proiezione in entrata

J

jiyuwaza: tipo di allenamento in cui colui che esegue le tecniche (tori) sceglie liberamente le tecniche da eseguire in seguito ad un determinato tipo di attacco

jo: bastone

jodan: parte superiore del corpo corrispondente al capo

jodantsuki: pugno diritto al volto

jodori: tecniche su attacco con bastone

ju: dieci

jujigarami: proiezione con le braccia incrociate

K

kaeshiwaza: contro-tecniche

kaiten: cambio del fronte di 90°o 180°ottenuto ruotando il corpo sulla parte anteriore del piede

kaitennage: proiezione in rotazione

kamae: posizione di guardia assunta all’inizio di una tecnica

kami kaze: vento divino; guerriero suicida giapponese della II guerra mondiale

kamiza: posto d’onore (in un dojo di aikido è il posto dove si colloca solitamente la foto di Ōsensei a simboleggiare la trasmissione dell’insegnamento)

kata: spalla

kata: forma

katamewaza: tecniche di immobilizzazione

katadori menuchi: presa alla spalla e colpo di taglio frontale

katadori tsuki: presa alla spalla e colpo di pugno

katana: spada

katate to eridori: presa al polso e al bavero

katate to katadori: presa al polso e alla spalla

katate to sodedori: presa al polso e alla manica

katate to sodeguchidori: presa al polso e all’orlo della manica

katate to ushiroeridori: presa al polso e alla parte posteriore del bavero

katatedori: presa con una mano ad un polso del tori

katatedori aihanmi: presa al polso in cui i due praticanti si fronteggiano entrambi in posizione aihanmi

katatedori gyakuhanmi: presa al polso in cui i due praticanti si fronteggiano entrambi in posizione gyakuhanmi

katatedori menuchi: presa al polso e colpo di taglio frontale

katatedori ryotemochi: =katateryotedori =morotedori =ryotemochi, presa al polso effettuata con entrambe le mani

katatedori tsuki: presa al polso e colpo di pugno

katateryotedori: presa al polso effettuata con entrambe le mani

katatori/katadori: presa alla spalla

keiko: allenamento

keikogi: costume di cotone bianco per le arti marziali

ken: spada giapponese

kendo: scherma giapponese; via della spada

ki: spirito, energia mentale, forza vitale del corpo

khiai: emissione sonora vocale in concentrazione

kimono: abito tradizionale giapponese

kinonagare: corrente dello spirito

kohai: ultimo compagno, allievo più giovane

kokoro: cuore, spirito

kokyu: respirazione; momento di concentrazione e di armonizzazione del singolo con la Natura

kokyu ryoku: potenza del respiro

kokyu ryoku no hosei ho: esercizio della potenza del respiro

kokyunage: proiezione con la potenza del respiro

koshi: vita, busto, zona della cintura

koshinage: proiezione con movimento di torsione del busto

kote: polso

kotegaeshi: proiezione con torsione esterna del polso

kote mawashi: torsione interna del polso

ku: nove

kubi: collo

kubishime: strangolamento

kumitachi: pratica con la spada (bokken o tachi) eseguita a coppie

kyu: grado, si attribuisce fino al conseguimento della cintura nera

kyu: arco

M

ma-ai: giusta distanza

mae: in avanti

maegeri: calcio diritto

mae ukemi: cadute in avanti

migi: destra

migihanmi: posizione obliqua destra

misoghi: esercizio di purificazione nato nell’antico Giappone che consiste nell’entrare nel getto di una cascata oppure nell’immergersi in un fiume, in un lago o nel mare

morotedori: presa al polso effettuata con entrambe le mani

mune: petto

munedori: presa al petto

munedori menuchi: presa al petto e colpo frontale con taglio verticale

munedori ryotemochi: presa al petto con entrambe le mani

munedori tsuki: presa al petto e colpo di pugno

N

nage: proiezione

nagewaza: tecniche di proiezione

ni: due

nikyo: tecnica n. 2

O

obi: cintura

okuriashi: spostamento di base; si esegue senza sollevare i piedi facendo scivolare avanti il piede posteriore prima che l’anteriore abbia compiuto il passo

okuru: inviare, spedire

omote: fronte (rispetto all’avversario)

R

rei: saluto di ringraziamento

reigi: etichetta, regole di cortesia nel dojo

ritsu: posizione eretta

ritsu rei: saluto di ringraziamento in posizione eretta

roku: sei

ryo-hijidori: presa ad entrambi i gomiti

ryo-katadori: presa ad entrambe le spalle

ryo-sodedori: presa ad entrambe le maniche

ryo-sodeguchidori: presa ad entrambi gli orli delle maniche

ryotedori: presa con due mani ai due polsi

ryotemochi: presa al polso effettuata con entrambe le mani

S

sabaki: movimento

samurai: guerriero feudale giapponese

san: tre

san: suffisso: signore, signora

sankyo: tecnica n. 3

seika no itten: il punto unico, il centro dell’uomo

seika tanden: centro della regione addominale, idealmente tre dita sotto l’ombelico; punto d’unione delle energie psicofisiche dell’uomo

seiza: concentrazione in posizione seduta

senpai: primo compagno, allievo più anziano

sensei: maestro

seppuku: suicidio rituale mediante il taglio dell’addome

shiho giri: taglio su quattro lati

shihonage: proiezione su quattro lati

shikko: camminare sulle ginocchia

shin: anima, sentimento

shomen: parte anteriore, fronte, facciata

shomenuchi: colpo frontale con taglio dall’alto verso il basso

shomentsuki: colpo frontale con pugno

sichi: sette

sotai dosa: esercizi preparatori a coppie

soto: fuori, esterno

sodedori: presa alla parte inferiore della manica (corrispondente alla zona dell’avambraccio)

sodeguchidori: presa all’orlo della manica

seiza: concentrazione in posizione seduta

sotokaitennage: proiezione rotatoria esterna

suwariwaza: tecniche in posizione seduta

T

tachi: =ken, spada

tachi-: in piedi, in posizione eretta

tachidori: tecniche su attacco con spada

tai: corpo

tachiwaza: tecniche in piedi

taisabaki: tecniche di spostamento

tanden: v. seika tanden

tandoku dosa: esercizi preparatori individuali

tanto: pugnale

tantodori: tecniche su attacco con pugnale

tatami: materassina, stuoia di paglia

te: mano, braccio

tekubi: polso

tekubi osae: immobilizzazione al polso (v. yonkyo)

ten: cielo

tenchinage: proiezione cielo-terra

tenkan: cambio di posizione con movimento circolare della gamba posteriore

tori: chi è attaccato ed esegue le tecniche

tsuba: elsa artisticamente lavorata della katana giapponese

tsughiashi: spostamento di base: camminare senza sollevare i piedi, facendo scivolare in avanti il piede posteriore sino a toccare quello anteriore

tsuki: pugno

U

uchi: dentro

uchikaitennage: proiezione rotatoria interna

ude: braccio

udekimenage: proiezione con leva sotto il braccio

ude nobashi: immobilizzazione con leva sul braccio(v.gokyo)

ude osae: immobilizzazione con il braccio a terra (v.ikkyo)

uke: chi nell’eseguire la tecnica fa la parte dell’attaccante

ukemi: cadute

ura: retro (rispetto all’avversario)

ushiro: indietro

ushiro ukemi: cadute all’indietro

ushirowaza: tecniche in cui tori è attaccato da dietro

ute: colpite!

W

Waka Sensei: il giovane Maestro, successore del Doshu

wakizashi: spada giapponese corta

waza: tecniche

Y

yoko: lato

yokomenuchi: colpo laterale con taglio dall’alto verso il basso

yon: quattro

yonkyo: tecnica n. 4 (v. tekubi osae)

yoshi: buono

yu: esistere

yudansha: chi ha conseguito la cintura nera

Z

za ho: sedere sui talloni

za rei: saluto di ringraziamento in ginocchio

za zen: sedere in meditazione secondo la pratica Zen

Condividi...